100 Murales per liberare Milagro Sala

L’associazione di quartiere Tupac Amaru, la cui fondatrice è in carcere con accuse pretestuose e di natura politica, ha lanciato per lo scorso fine settimana una nuova campagna nonviolenta per protestare conto l’ingiusta detenzione.

La campagna usa uno dei mezzi classici della vita sociale e politica argentina: il mural.

Nel corso del fine settimana, come chiedeva la campagna, sono stati realizzati 100 murales di protesta nelle numerose località dove la Tupac Amaru ha sedi. Un modo gioioso e partecipativo per protestare contro una repressione ingiusta e violenta.

Qui sotto alcuni dei murales diffusi dall’Ufficio Stampa dell’Associazioni su twitter (@PrensaTupac)

http://www.pressenza.com/it/2016/05/100-murales-liberare-milagro-sala/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...